Coordinamento Donazione Organi Ospedali Riuniti Ancona

La SOS Coordinamento Donazione Organi di AOU - Ospedali Riuniti di Ancona, con informazioni sulla struttura e sui servizi, notizie sulle attività svolte.

Azienda Ospedaliera Universitaria - Ospedali Riuniti di Ancona
Relazioni con il pubblico
Mappa dell\'ospedale
Come raggiungerci
Riferimeni AOU di Ancona
SOS Coordinamento Donazione Organi (trapianti)
Area: medica

immagine L’attività di procurement di organi e tessuti a fini di trapianto cominciava nella regione Marche nel gennaio 1988, proprio nella città di Ancona.
 
 Nel 2000, in ottemperanza alla legge 91 del 1999, l’Azienda Ospedaliera Umberto I affidava ad un dirigente medico rianimatore le funzioni di coordinatore alle attività di prelievo di organi e tessuti, in ottemperanza alla Legge 91 del 1° aprile 1999, prima a tempo parziale e poi a tempo totalmente dedicato, dall’ottobre 2010.
 
Questa funzione, ricoperta dalla dott.ssa Francesca De Pace, coadiuvata da altri medici rianimatori sino al 2008, ha facilitato, grazie ai brillanti risultati ottenuti, l’avvio di attività di trapianto di rene, fegato e pancreas nel 2005.
 
Tra i compiti del Coordinatore quello di monitorare le rianimazioni, individuare il potenziale donatore, valutarlo dal punto di vista medico-specialistico escludendo patologie trasmissibili e pericolose per il ricevente del trapianto. Ha anche il delicato compito di avvicinare la famiglia e chiedere la non opposizione, qualora il deceduto non si sia espresso chiaramente in vita in merito alla donazione: solo grazie al gesto di grande generosità possiamo procedere con il trapianto.
 
Nel 2004, nel 2009 e nel 2012, , l’Azienda Ospedaliero Universitaria Ospedali Riuniti di Ancona risulta al primo posto in Italia per numero assoluto di donatori di organo procurati, nonostante l’indice di mortalità delle Rianimazioni sia particolarmente basso, 17%, dimostrando efficienza e consolidata eccellenza nell’attività di procurement, prima e indispensabile tappa del trapianto di organi e tessuti. Negli anni 2013 e 2014 il tasso di donazione risulta ancora ai primi posti in Italia.

Presso questa Azienda è situato il Centro Regionale trapianti Marche

Il centro Regionale trapianti Marche nasce nel 2002 in ottemperanza alla legge 91 del 1999. Sin dall’inizio è ubicato all’interno dell’AO Ospedali Riuniti di Ancona e vede come Responsabile il dott. Duilio Testasecca. affiancato dai due Coordinatori Ospedalieri Dott. Francesca De Pace e dott. Silvio Pennacchioni. La Regione Marche aveva aderito al programma trapianti del Nord Italian Transplant sin dal 1988. Vengono raggiunti risultati talmente brillanti nell’ambito del procurement che finalmente, anche nelle Marche, si giunge ad avere un programma trapianti regionale. Si comincia con il rene, nel maggio 2005, e con il fegato, agosto 2005. Crt Marche coordina l’intero processo donazione-trapianto nella regione Marche, dall’alert donazione alla consegna dell’organo per trapianto, ottemperando a principi di sicurezza, trasparenza, tracciabilità dell’intero percorso secondo le Linee Guida Nazionali del Centro Nazionale Trapianti con cui si interfaccia quotidianamente con accesso informatizzato al SIT, SISTEMA INFORMATIVO TRAPIANTI nazionale.

A tutt’oggi, anche dopo la scomparsa dei Centri Interregionali, CRT Marche rientra nella macroarea Nord Italia collaborando con NITp.

Direttore: dott.ssa Francesca de Pace
Medico: dott. Massimo Moschini
Infermiera: sig.ra Katia Cacciani
Assistente Amm.: sig.ra Roberta Alessandrini
Infermieri di supporto: sig. Fabio Montagnoli, sig.ra Silvana Caporalini

CRT Marche svolge le funzioni previste dall’art. 10 dellalegge91/1999 Link:http://www.medicoeleggi.com/argomenti/11366.htm
Per il punto C e D si avvale dell’opera del Centro di Immunologia dei Trapianti dell’Ospedale Maggiore Policlinico di Milano in regime di convenzione.
A livello regionale il network trapianti lavora in stretta collaborazione con i 13 Coordinatori Ospedalieri, medici di Rianimazione responsabili del procurement in ogni Rianimazione marchigiana. La rete clinica è uno degli esempi di efficienza del sistema salute marchigiano, è attiva medianti contatti quotidiani, anche telematici, sistema Donor Manager, monitoraggio locale degli ingressi e dei decessi con lesioni encefaliche, dei decessi con accertamento di morte con criteri neurologici che possano dare luogo a donazione, report di attività mensili, riunioni mensili del gruppo di miglioramento delle attività di reperimento e trapianto di organi, tessuti e cornee. Lavora in stretta collaborazione con Banca degli occhi della Regione Marche, Fabriano.
CRT Marche viene rappresentato in Consulta Nazionale Trapianti, nel Centro Nazionale Trapianti e nel Direttivo del Nord Italian transplant dalla dott.ssa Francesca De Pace quale Responsabile.
Il dott. Moschini segue i programmi nazionali CRT, anche quale referente della formazione, e l’attività dei gruppi di studio trapianto fegato e rene NITP.

Dal 1988 ad oggi nelle Marche abbiamo avuto 672 donatori che hanno permesso di realizzare più di 5000 trapianti in tutta Italia. Negli anni 2004, 2009 e 2012 le Marche risultano al primo posto in Italia come donatori per milione di popolazione (fonte Centro nazionale Trapianti http://www.trapianti.salute.gov.it/cnt/cntStatistiche.)
Dal 2005 a novembre 2015 sono stati realizzati 700 trapianti d’organo, fegato, rene e pancreas.
Con un numero medio di trapianti di fegato superiore ai 30/anno, 43 nel 2014, il centro trapianti di fegato di Ancona diretto dal prof. Marco Vivarelli e afferente a CRT Marche, si attesta ai primi posti in Italia, con interventi su pazienti particolarmente “difficili” e con un programma nazionale di trapianto fegato a soggetti sieropositivi per Virus HIV.

CRT Marche è ubicato al piano 0, corpo C, stanza 33 degli Ospedali Riuniti, nei pressi degli uffici URP.
Mail: crt@ospedaliriuniti.marche.it
Recapiti telefonici:
segreteria 0715963001
Direttore. 0715963574
Medico 0715963548
Infermiere reperibile: 3346205189

 
Oltre all’attività clinica, didattica e di ricerca, il Coordinatore si occupa sia della formazione del personale sanitario che dell’informazione alla popolazione, in armonia con le Associazioni di volontariato. Potete contattarlo per ottenere tutte le risposte desiderate in merito a donazione e trapianto

Informazioni utili

SOS Coordinamento Donazione Organi (trapianti)
Telefono: +39 071 596 5383; +39 071 596 5679
Fax: +39 071 596 5177
Responsabile di SOS
Telefono: +39 071 596 5383

In primo piano

CT 2018
Nell’anno 2017 il processo Donazione - Trapianto di organi e tessuti nella Regione Marche è stato caratterizzato da buoni risultati sia nell’ambito della donazione che nei trapianti. In ....
- Inizio della pagina -
Trasparenza Privacy Segnala un problema o invia un suggerimento
Il progetto AOU - Ospedali Riuniti di Ancona è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it