Profilo Ictus fase intensiva

Ospedale materno-infantile. Informazioni sulla struttura e sui servizi, notizie sulle attività svolte.

Azienda Ospedaliera Universitaria - Ospedali Riuniti di Ancona
Riferimeni AOU di Ancona
Relazioni con il pubblico
Mappa dell\'ospedale
Come raggiungerci
Home » A.O.U Ospedali Riuniti Ancona » Archivi » Approfondimenti » lettura Approfondimenti

Come fare per

Informazioni utili

Argomenti più consultati

Comitato Etico Regionale Marche
Progetto IN.MEDIAs.RES
Approfondimenti
Profilo Ictus fase intensiva
Anno di pubblicazione: 2012


Il paziente dovrebbe essere trasportato dal PS alla Stroke Unit nel più breve tempo possibile.
La Stroke Unit è una parte del reparto differenziata dai normali letti di degenza perché i pazienti sono monitorizzati in ogni momento della giornata per tutti i principali parametri vitali (pressione arteriosa, frequenza cardiaca, saturazione ossigeno).
Tramite appositi elettrodi viene registrato in continuo il tracciato ECG e la ventilazione.
Vengono effettuati anche prelievi seriati per valutare i principali parametri biochimici quali:

  • emocromo,
  • funzionalità epatica e renale,
  • elettroliti.

Inoltre, all’arrivo in Stroke Unit viene valutata l’autonomia del paziente nelle principali attività quali l’alimentazione e la diuresi.
Viene effettuata una valutazione logopedica per evidenziare se è necessario posizionare un sondino naso-gastrico per l’alimentazione o se è possibile far alimentare autonomamente il paziente con cibi di consistenza mirata alle sue necessità.
Viene posizionato un catetere vescicale a permanenza solo eccezionalmente nei casi di ritenzione o di alterazione dello stato di coscienza.
Entro 24-48 ore viene attivata la consulenza neuroriabilitativa.

Durante la permanenza in Stroke Unit viene controllata anche la progressione, sia in miglioramento che in peggioramento, dei sintomi neurologici attraverso l’utilizzo di scale di valutazione come la NIHSS.
Vengono anche valutate e trattate prontamente tutte le complicanze che si possono verificare (infezioni polmonari, respiratorie, ecc..).

Nel caso di ictus ischemico, viene ripetuta una seconda TC encefalo a 24-48 per meglio valutare l’ampiezza e la localizzazione del danno.

In caso di emorragia cerebrale, le TC encefalo vanno ripetute con tempistica dettata dall’evoluzione clinica del paziente.

Inoltre, vengono avviati tutti gli accertamenti per comprendere la cause dell’ictus.
In particolare, il paziente può essere sottoposto a:

  • Esami ematici per la valutazione di fattori di rischio vascolari classici (glicemia, assetto lipidico,..)
  • Esami ematici per fattori di rischio specifici (omocisteina, LAC,..)
  • Ecodoppler TSA ed Ecodoppler Transcranico
  • Ecocardiogramma Transtoracico o Transesofageo
  • RM, angioRM o angioTC, angiografia in casi selezionati

Nel caso di emorragie cerebrali, soprattutto se avvenute in seguito a rottura di un aneurisma cerebrale, viene valutata con il doppler transcranico la presenza di spasmo delle arterie, al fine di avviare prontamente una terapia medica.

Per la Stroke Unit AOR troverete tutte le informazioni necessarie nella pagina della Clinica Neurologica.

DI SEGUITO IL MATERIALE PER I PROFESSIONISTI: PROFILI ASSISTENZIALI ICTUS PRESSO LE DIVERSE STRUTTURE

Autore

Leggi anche

Congressi seminari e corsi correlati

Non ci sono congressi seminari e corsi correlati

Approfondimenti correlati

La costruzione di un profilo assistenziale (PA) dell'ictus da realizzare presso una determinata struttura, prevede la costituzione ....
In molte nazioni europee, oltre che negli Stati Uniti, l'ictus è diffusamente considerato un'emergenza medica. Tale ....
L'ATTIVITÀ' NEL PRONTO SOCCORSO (prime 3 ore) L'arrivo al Pronto Soccorso dovrebbe essere preceduto da una comunicazione ....

Primi piani correlati

Farfalla melanom
I PDTA I PDTA (declinazione italiana degli Integrated Care Pathways di matrice anglosassone) sono piani ....
Risk M
CLINICAL RISK MANAGEMENT Il corso e-learning “Clinical Risk Management” è finalizzato ....
Immagine Guida Ematologica
Tutto quello che è utile sapere per i percorsi di cura in ospedale.

Comunicati stampa correlati

Non ci sono comunicati stampa correlati
- Inizio della pagina -
Trasparenza Privacy Segnala un problema o invia un suggerimento
Il progetto AOU - Ospedali Riuniti di Ancona è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it