Ricovero

Ospedale materno-infantile. Informazioni sulla struttura e sui servizi, notizie sulle attività svolte.

Azienda Ospedaliera Universitaria - Ospedali Riuniti di Ancona
Riferimeni AOU di Ancona
Relazioni con il pubblico
Mappa dell\'ospedale
Come raggiungerci
Home » Informazioni utili » lettura Informazioni utili

Come fare per

Informazioni utili

Argomenti più consultati

Comitato Etico Regionale Marche
Progetto IN.MEDIAs.RES
Informazioni utili
Ricovero


DOCUMENTAZIONE NECESSARIA

     Il giorno del ricovero, il paziente dovrà presentarsi munito di:

  • Tessera sanitaria
  • Codice fiscale
  • Documento di identità
  • Accertamenti diagnostici già eseguiti
  • Eventuali cartelle cliniche di precedenti ricoveri
  • Nome e dosi dei farmaci che si stanno assumendo


IL MENU' IN OSPEDALE E L'ORARIO DEI PASTI

      Il menù si alterna ogni 2 settimane ed a seconda della stagione (“estiva” o  
     "invernale”).
     Il paziente può scegliere il piatto che preferisce tra quelli proposti, compatibilmente
     con il suo stato di salute e la terapia in corso.
     E’ comunque possibile richiedere menù più vicini alle proprie abitudini alimentari e che
     tengano presente fattori religiosi o culturali.
     Il personale addetto provvederà a soddisfare le richieste nei limiti delle possibilità.

     Oltre alla dieta comune normenergetica, in grado di soddisfare pazienti non sottoposti
     a restrizioni dietetiche, in questo ospedale sono disponibili diete “speciali” per patologia
     (ipolipidica, ipoproteica, a scarso residuo, ecc.) che vengono fornite su prescrizione
     medica.

     L’acqua è fornita dal personale del reparto (oppure: il pranzo e la cena sono
     comprensivi di acqua).

     Indicativamente l’orario d’inizio distribuzione dei pasti è il seguente:      Colazione:  07:00 - 07:30       Pranzo:  11:30 - 12:00       Cena:  18:00 - 18:30

     L’alimentazione è parte integrante delle cure: consigliamo di non portare alimenti
     dall’esterno poichè potrebbero non coincidere con la dieta prescritta.

     I parenti dei pazienti ricoverati, quando autorizzati alla presenza continua in ospedale,
     ed i genitori di pazienti minori di età, possono usufruire del Ristorante Interno
     limitatamente al pranzo                                                   dalle   12:30    alle   14:00.     Il Coordinatore infermieristico (Caposala) del reparto rilascia l’autorizzazione e indica le
     modalità di accesso al servizio ristorazione.


INFORMAZIONI SULLO STATO DI SALUTE

      Le visite dei medici si svolgono solitamente al mattino e secondo l’organizzazione del
     lavoro tipica del reparto.
     Durante la visita può avere tutte le informazioni che la riguardano e chiedere
     spiegazioni se qualcosa non è chiaro.
     Inoltre in reparto sono indicati gli orari per i colloqui con i medici.

     Il personale infermieristico è presente nell’intero arco delle 24 ore per assicurare
     l’assistenza infermieristica necessaria.
     Il Coordinatore infermieristico (caposala) provvede al coordinamento dell’assistenza e
     potrà fornire utili informazioni ai pazienti ed ai parenti durante la degenza ed alla
     dimissione.

     Per i pazienti stranieri, il Coordinatore del reparto, può attivare il servizio di mediazione
     linguistico culturale. Il mediatore è un professionista, opportunamente formato,
     vincolato al segreto professionale, che conosce la lingua e la cultura d'origine della
     persona straniera.


COME RICONOSCERE IL PERSONALE

     Ogni operatore è riconoscibile attraverso il tesserino di identificazione sul quale
     è indicato:

  • nome,
  • cognome,
  • qualifica,

     e tramite il colore della divisa:

  • verde scuro e/o camice bianco per i medici
  • bianco con banda celeste sulle tasche del camice per i coordinatori  (caposala)
  • verde per i tecnici
  • bianco per gli infermieri
  • verde per le ostetriche
  • celeste per il personale di sala operatoria
  • bianco con bande blu sulle tasche per i terapisti della riabilitazione
  • bianco con bande rosse su tasche e giromanica della casacca per gli OSS
  • giallo per gli ausiliari
  • pantalone bianco e casacca a righe viola per il personale addetto alle pulizie

      Imparare a riconoscerli permetterà di chiedere il loro intervento in modo preciso ed
      efficace:

  • il medico è in ogni momento il punto di riferimento per il percorso clinico e per le informazioni sulle sue condizioni di salute;
  • il coordinatore infermieristico provvede al coordinamento dell’assistenza ed è anche il referente per tutti gli aspetti legati al comfort;
  • gli infermieri sono responsabili dell’assistenza e provvedono alla cura della persona, garantendo un’assistenza globale e specifica, dalla somministrazione delle terapie alla presa in carico dei bisogni primari quali: igiene, alimentazione, riposo, ecc.;
  • gli OSS (operatori socio-sanitari) svolgono servizio di supporto all'attività infermieristica;
  • gli ausiliari offrono supporto all’assistenza, si occupano della distribuzione di bevande e pasti e dell’accompagnamento dei pazienti.
     

ASSISTENZA PRIVATA AI PAZIENTI RICOVERATI

      L’Assistenza Sanitaria alle persone ricoverate è garantita ed erogata dal personale
      medico, tecnico ed infermieristico dell’Azienda e ne impegna la diretta responsabilità.
      Qualsiasi forma di sostegno alle persone ricoverate da parte di familiari e di persone
      incaricate di assistenza integrativa privata, non può, in nessun caso, esprimersi in  
      azioni che rientrino nei compiti e nelle responsabilità del personale ospedaliero.

      I familiari e le persone incaricate dell’assistenza integrativa privata, pertanto, possono
      svolgere esclusivamente compiti di sostegno, compagnia e sorveglianza al paziente,
      senza interferire nelle funzioni del personale ospedaliero, né sostituirsi ad esso.

      La presenza dei familiari o di persone incaricate dall’assistenza privata, al di fuori
      dell’orario di visita, deve essere richiesta al Coordinatore di S.O.D. direttamente dal
      ricoverato o, in caso di incapacità, dai suoi familiari.    
      L’assistenza privata è disciplinata da apposito Regolamento.   Icona

 

FORNITURA DISPOSITIVI MEDICI AI PAZIENTI RICOVERATI

      L'accesso alle strutture aziendali per la fornitura di dispositivi medici ai pazienti ricoverati
      è consentito alle ditte che commercializzano i dispositivi medici prodotti da aziende, che
      siano regolarmente iscritte presso il Ministero della Salute ai sensi dell'art. 11,  comma 7
      del D.Lgs. n. 46 del 24 febbraio 1997 e che rispettino l'apposito regolamento.

      Regolamento per la fornitura a pazienti ricoverati di dispositivi medici   icona

- Inizio della pagina -
Trasparenza Privacy Segnala un problema o invia un suggerimento
Il progetto AOU - Ospedali Riuniti di Ancona è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it