Storia del Presidio Umberto I

Ospedale materno-infantile. Informazioni sulla struttura e sui servizi, notizie sulle attività svolte.

Azienda Ospedaliera Universitaria - Ospedali Riuniti di Ancona
Riferimeni AOU di Ancona
Relazioni con il pubblico
Mappa dell\'ospedale
Come raggiungerci

Come fare per

Informazioni utili

Argomenti più consultati

Comitato Etico Regionale Marche
Progetto IN.MEDIAs.RES
Storia del Presidio Umberto I

foto presidio Umbero I agli inizi del 900

 

 

   La Storia del Presidio Umberto I





  • Anno 1906
    E’ il 24 giugno. Iniziano i lavori di costruzione del nuovo Ospedale Civile Umberto I. Su di un terreno di circa 5 ettari, alle pendici del Monte Cardeto, nel cuore della città di Ancona viene realizzata la struttura, moderno nosocomio composto di più fabbricati. Alla posa della prima pietra sono presenti i Sovrani d’Italia L’Ospedale viene realizzato in poco più di cinque anni. La solenne inaugurazione avviene il giorno 20 novembre 1911.
     
  • Anno 1922
    Il 1° gennaio i degenti sono 237 di cui 104 uomini e 133 donne. Nel corso dell’anno i ricoveri saranno 2388, con una media giornaliera di sette nuovi ammalati. Sono in servizio 15 medici, 54 infermieri (uomini e donne), 20 monache, 9 lavandaie, 8 guardarobiere e 8 addetti ai servizi.
     
  • Anno 1930
    L’Umberto I inizialmente comprende un reparto di medicina, uno di chirurgia, uno celtico ed un quarto per la cura della tubercolosi. Serve di più. Allora si allarga e si orienta verso nuove branche specialistiche, affidandosi inizialmente a consulenti esterni, facendo poi crescere e formare, al suo interno, specialisti propri.
    Il primo Direttore e Primario di medicina Generale è il Prof. Umberto Baccarani. Dal lato chirurgico, grande fama e nome ha invece il primo Primario, Prof. Lorenzo Cappelli e a lui è dedicata la Piazza antistante l’Ospedale.
     
  • Anni '60
    Gli spazi dell’Umberto I, di fronte alla richiesta di prestazioni sanitarie più complesse e sofisticate, mostrano la loro insufficienza e inadeguatezza. Si delibera di qualificare l’Umberto I come Ospedale Regionale e trasferirvi l’intero complesso ospedaliero. La località scelta è Torrette.
     
  • Anni '70
    Nasce nell’Anno Accademico 1970-1971 la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Ancona. Inizia così un rapporto di collaborazione ed integrazione tra le due componenti ospedaliera ed universitaria.
     
  • Anno 1997
    1° gennaio 1997 viene istituita l’Azienda Ospedaliera “Umberto I”, Polo Ospedaliero e Universitario.
     
  • Anno 2000
    Azienda Ospedaliera Umberto I: il più grande Ospedale delle Marche.
    Due sedi: la vecchia sede di Piazza Cappelli, al centro della città e la sede di Torrette, moderno ospedale monoblocco a stella, a 5 minuti dall’uscita autostradale Ancona Nord.
    L'Azienda è costituita da circa ottanta unità operative (reparti e servizi), la metà delle quali a direzione universitaria. Ha più di duemila dipendenti tra medici, infermieri, tecnici, amministrativi, ma anche biologi, chimici e fisici.
    E’ dotata di attrezzature mediche sofisticate; vengono ricoverate circa 40.000 persone all’anno ed effettuati circa 12.400 interventi chirurgici in un anno.
    Ha un “fatturato” intorno ai 250 miliardi.
    Vi afferiscono per le esercitazioni pratiche quasi 1500 studenti se si tiene conto della Facoltà di Medicina, dei vari Diplomi universitari, delle trentuno Scuole di Specializzazione Medica.
    E’ sede del Dipartimento di Emergenza dotato di Elisoccorso.
    L’Azienda Ospedaliera “Umberto I°” è una realtà in profonda trasformazione strutturale e organizzativa.
    Per quanto riguarda la struttura è previsto il termine dei lavori di ampliamento, completamento e ristrutturazione della nuova sede a Torrette nel 2001.      Questo edificio dovrà contenere le Unità Operative attualmente ubicate nella sede di Largo Cappelli e nella stessa sede di Torrette, ma anche quelle dell’attuale Azienda Ospedaliera Lancisi.
    L’ubicazione dei reparti e dei servizi nel nuovo Ospedale è stata in larga misura definita in maniera tale da favorire un’organizzazione di tipo dipartimentale delle attività di assistenza e di consentire, nei limiti del progetto esecutivo disponibile, le attività di didattica e di ricerca scientifica.

    immagine  Torna alla pagina "Struttura Aziendale"
- Inizio della pagina -
Trasparenza Privacy Segnala un problema o invia un suggerimento
Il progetto AOU - Ospedali Riuniti di Ancona è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it