Criteri di allocazione del rene

Ospedale materno-infantile. Informazioni sulla struttura e sui servizi, notizie sulle attività svolte.

Azienda Ospedaliera Universitaria - Ospedali Riuniti di Ancona
Riferimeni AOU di Ancona
Relazioni con il pubblico
Mappa dell\'ospedale
Come raggiungerci
Home » A.O.U Ospedali Riuniti Ancona » Archivi » Approfondimenti » lettura Approfondimenti

Come fare per

Informazioni utili

Argomenti più consultati

Comitato Etico Regionale Marche
Progetto IN.MEDIAs.RES
Approfondimenti
Criteri di allocazione del rene


Il compito di effettuare le prove di compatibilità donatore-ricevente e di selezionare i possibili riceventi dell’organo è affidato al Centro di Riferimento Interregionale (NITp) che utilizza un algoritmo informatizzato in uso dal 1997 e ampiamente condiviso, allo scopo di garantire un ottimale utilizzo degli organi in termini di qualità dei trapianti e una distribuzione equa e trasparente degli organi.
L’assegnazione dei reni prevede che il gruppo sanguigno sia identico fra donatore e ricevente. L’unica eccezione è rappresentata dal paziente immunizzato di gruppo B che può ricevere un rene di gruppo 0, e dal paziente immunizzato di gruppo AB che può ricevere un rene di gruppo A.
Il primo rene viene riservato ai pazienti del NITp iscritti presso il Centro di Trapianto responsabile dell’area che ha procurato il donatore (Pool Locale), il secondo rene viene messo a disposizione dell’intera lista dei pazienti iscritti ai Centri di Trapianto NITp (Pool Generale), comprendendo quindi sia i pazienti residenti in regioni NITp che in regioni non NITp. Dopo la compatibilità AB0 ed il cross-match, il requisito biologico importante è la compatibilità HLA A,B,DR.

Sia i riceventi selezionati nel Pool Locale che quelli del Pool Generale sono ordinati in cinque livelli in base alle incompatibilità con il donatore per gli antigeni del sistema HLA ed al grado di immunizzazione.

  • Il primo livello comprende pazienti immunizzati (con anticorpi che reagiscono con più del 30% della popolazione o con un precedente trapianto) con 0-1 incompatibilità.
  • Il secondo livello riconosce i pazienti immunizzati con 2 incompatibilità e con anzianità di lista superiore ai tre anni.
  • Nel terzo livello sono elencati i pazienti con 0-1 incompatibilità non immunizzati.
  • Nel quarto livello i riceventi con 2-4 incompatibilità non immunizzati.
  • Nel quinto livello i pazienti con 5-6 incompatibilità.

Leggi anche

Congressi seminari e corsi correlati

Non ci sono congressi seminari e corsi correlati

Approfondimenti correlati

ACCORDO TRA IL MINISTRO DELLA SALUTE, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO SUL DOCUMENTO DI LINEE - GUIDA ....
ACCORDO TRA IL MINISTRO DELLA SALUTE, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E DI BOLZANO SUI REQUISITI DELLE STRUTTURE ....

Primi piani correlati

Notizia Stampa 23/02/2016
Marche: regione di buona sanità   Il caso di un trapianto di rene da donatore vivente. L'iter ....
JN cover
Questo lavoro, recentemente pubblicato sul Journal of Nephrology, affronta il problema dei tumori renali ....
10 aa
Il 30 maggio 2015 l'attività di trapianto di rene ad Ancona ha compiuto 10 anni durante i quali ....

Comunicati stampa correlati

Non ci sono comunicati stampa correlati
- Inizio della pagina -
Trasparenza Privacy Segnala un problema o invia un suggerimento
Il progetto AOU - Ospedali Riuniti di Ancona è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it